Come sturare il lavandino: 3 ottime soluzioni da attutare subito

Esistono diversi modi per eseguire una pulizia scarichi domestici Comacchio che diventa indispensabile quando l’impianto è molto vecchio e ha tubi in metallo che non si puliscono facilmente ma hanno spesso problemi di questo tipo.

La ventosa: un metodo classico ma validissimo

Come primo sistema per la pulizia scarichi domestici Comacchio è usare una classica ventosa. È un prodotto che si trova in qualsiasi tipo di supermercato o negozio per il fai da te. La ventosa va messa sopra lo scarico del lavandino e si deve alzare e abbassare il bastone per far andare sotto vuoto la tubatura. Il piccolo forellino di sicurezza sul lavandino, va tenuto chiuso altrimenti il sistema non funziona. Il movimento oscillatorio fa risalire tutta la sporcizia incastrata nei tubi che blocca il normale deflusso dell’acqua. Questo tipo di intervento può esser fatto su qualunque scarico e avere così i tubi liberi da ogni tipo di residuo che blocca l’acqua e la fa ristagnare nel lavandino.

Smontare i tubi: solo per gli esperti

Un metodo che però è riservato agli spreti di spurgo e idraulica è smontare i tubi per rimuovere il blocco. Spesso il problema che fa ristagnare l’auca nel lavandino risiede nella prima curva del tubo dove si blocca tutto lo sporco. È sufficiente svitare il tubo e pulirlo per risolvere la questione. Come prima cosa si deve smontare la parte frontale del lavandino e sistemare una bacinella di acqua sotto il tubo per raccogliere l’acqua e i residui.  Con uno strumento si svita il tubo e così si ha accesso al suo interno.

Il filo di ferro nel tubo: un sistema arcaico ma utile

Per procedere con la pulizia scarichi domestici Comacchio si può anche usare un filo di ferro. Basta prendere un filo, non troppo sottile, e formare un uncino all’estremità. Si cala l’uncino nel tubo e si “pesca” tutta la sporcizia incastrata che impedisce all’acqua di scendere giù. Chi no ha il filo di ferro, può smontare una gruccia della lavanderia con l’aiuto di una pinza.