Controlla come usa lo smartphone per capire se ti tradisce

Purtroppo, bisogna subito chiarire che non è possibile avere accesso allo smartphone del tuo partner ma che si tratterebbe di violazione della privacy. Ci sono però alcuni sistemi che puoi provare per capire se effettivamente lui ha una relazione extraconiugale. Si tratta di controllare che fa del cellulare e notare variazioni rispetto al passato. Di seguito, trovi un elenco dei quali sono i comportamenti più controversie.

Non perdere di vista il cellulare

Se il tuo lui non perde mai di vista il telefono smartphone, nemmeno quando è in bagno sotto la doccia, potrebbe esserci qualcosa da nascondere. Se non perde mai di vista il telefono, probabilmente è molto riservato ma forse l’intenzione è proprio quella che tu non ci spii dentro.

Ha inserito un blocco di sicurezza

Se il tuo partner non ha mai avuto un blocco di sicurezza sul telefono e ora lo usa, questo è un campanello di allarme da non sottovalutare. Ovviamente, il telefono è il mezzo con cui comunica con l’amante e quindi all’interno potrebbero esserci conversazioni ma anche foto e video. Non temere però se ha cambiato telefono e quello nuovo rispetto a quello vecchio dà la possibilità di inserire certi sistemi aggiuntivi per la sicurezza; potrebbe non significare nulla in questo caso.

Toglie la suoneria

Spesso chi ha una relazione extraconiugale ha il telefono che “scotta”. Per evitare che la partner continui a chiedere chi è che chiama, alcuni traditori seriali prendono l’abitudine di togliere la suoneria così è impossibile accorgerti della mole di telefonate, messaggi e notifiche che arrivano.

Non salva i numeri

Altro modo per celare una relazione extraconiugale è non salvare i numeri. Nel caso dovesse arrivare una telefonata, il parnter mente e dice che no sa chi era, avranno sbagliato numero o scuse del genere.

Va in un’altra stanza per risponde

In molti lo fanno normalmente ma chi deve intrattenere conservazioni con l’amante, di certo va in un’altra stanza per parlare più liberamente.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.rosatiinvestigazioni.it