Le fasi di valutazione dei rischi in azienda

È necessario individuare e registrare i potenziali pericoli in azienda, valutarli e determinare il livello di rischio. Si devono poi prevedere le migliori azioni di prevenzione e protezione. Infine, vi è la fase del monitoraggio.

Individuare e registrare i pericoli

Il primo step nella valutazione dei rischi prevede di individuare tutti i pericoli potenziali. Si devono valutare i tipi di attrezzature presenti e anche l’ambiente stesso. Anche i prodotti che vengono utilizzati sono da valutare. Tutto quello che concerne l’attività, deve esser visto con occhio critico, compresa l’organizzazione interna del luogo di lavoro.

Determinare il livello di rischio

Una volta trovati tutti i potenziali pericoli, è necessito assegnare a ognuno di loro un livello di rischio, che dipende da fattori come la probabilità che si verifichi, la durata dell’esposizione al pericolo e, infine, la gravità degli effetti.

Predisporre misure di prevenzione e protezione

Tutte le aziende devono predisporre sistemi di prevenzione del rischio e prevedere sistemi di protezione grazie anche al negozio sicurezza sul lavoro. La protezione delle persone con sistemi di protezione individuale e anche collettiva fa parte di questa fase.

Dividere le operazioni più complicate e pericolose in più compiti può esser una buona soluzione.

Nelle misure di prevenzione e protezione rientra anche la riduzione dell’errore umano e la sorveglianza sanitaria.

Attuare le misure

Una volta che tutti gli studi del caso sono stati portati a termine, arriva il momento di attuare le misure previste. Il negozio sicurezza sul lavoro aiuta a trovare tuo quello che serve per ridurre al minimo il pericolo.

 Monitorare

La fase finale prevede che si attui un costante monitoraggio e revisione di tutti i pericoli, che non possono esser eliminati del tutto. Esiste infatti il cosiddetto rischio residuo cioè il rischio che resta anche dopo l’adozione dei sistemi di sicurezza previsti.

Il processo di valutazione, prevenzione, protezione e monitoraggio del rischio non finisce mai: è un continuo per poter garantire la sicurezza. Grazie a nuovi tenacie, prodotti e soluzioni si può sempre migliorare la protezione sul luogo di lavoro.