Manutenzione ordinaria del condizionatore: quali sono le operazioni periodiche da svolgere

Un po’ come succede con le caldaie, È necessario sottoporre il condizionatore e il climatizzatore a una manutenzione di tipo ordinaria periodica. Prima dell’inizio della stagione sarebbe opportuno verificare alcuni parametri nel condizionatore affinché funzioni alla perfezione senza problemi durante il periodo in cui serve di più.

 La ventola esterna da pulire

La parte più esterna del condizionatore è la ventola che ha il compito di risucchiare l’aria calda da fuori e immetterla nel sistema di raffreddamento. Durante l’anno la ventola sporcarsi a causa di residui e sporcizia che si depositano sulle pale della ventola. La rimozione dello sporco è un’operazione abbastanza facile che consente anche di ridurre il rumore che la ventola fa quando è accesa, evitando di creare disturbo ai vicini che sentono il forte rumore proveniente da fuori.

I filtri da sostituire

I filtri dell’aria hanno il compito di trattenere tutto lo sporco presente nell’aria prelevata da fuori. Con il passare del tempo il filtro si riempie di sporcizia diventando un ambiente ideale per la proliferazione di un pericoloso batterio, cioè quello della legionella. Per impedire il rischio di contagio è sufficiente sostituire il filtro prima dell’uso della stagione. È buona prassi pulire il filtro di tanto in tanto con un prodotto antibatterico apposito.

Il gas da ricaricare

Il condizionatore riesce ad abbassare temperatura dell’aria grazie a un gas oppure un liquido refrigerante. Questo però si consuma con il passare del tempo e, per evitare di tenere acceso il condizionatore a vuoto, è necessario ricaricare il gas refrigerante.

I componenti interni da controllare

Durante un’operazione di manutenzione ordinaria i componenti interni del condizionatore devono essere controllati perché si possono rovinare nel tempo a causa dell’usura. Un buon controllo include il cambio dei componenti usurati in modo che non si rompano all’improvviso durante la stagione in cui serve di più, evitando così ogni tipo di guasto che richiederebbe un intervento di emergenza per la riparazione.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.climalombarda.it